testata

Sculture

 

 

 ...E me,
che dedicai a voi
alcuni legni,
mi si appaghi il desiderio
di recarmi un giorno
al vostro limbo,
vestirmi del saper vostro,
e rigettarmi risoluto
d'arte arricchito
in una esistenza nuova.

(per Pitagora, Michelangelo, D'Annunzio)

 

L'anima viva del legno, attraverso lo scalpello, giunge al cuore, che suggerisce alla mente la via giusta per la realizzazione dell'opera d'arte.

 

Iniziare una nuova scultura e avere quasi il timore di affrontare la materia informe che ho dinanzi! Sono certo che lo scalpello si accorge delle mie paure; sento che mi vuole auitare a superare questo stato ansioso che mi pervade; ma mi è difficile sentire e capire i suoi suggerimenti. Esso invece comprende il mio linguaggio e pazientemente obbedisce, sempre; ma talvolta però, senza dare nell'occhio, è lui a guidare la mia mano nei momenti di incertezza che talora mi si presentano in corso d'opera. Caro fedele scalpello, imparerò mai a capirti?

 

L'ESAGERATA CREATIVITA' DI QUEST' OGGI MI STA ROMPENDO LE PALLE!!